Chevron BackLista degli articoli

Casavo14 settembre, Il team di Casavo

Barcellona: i 6 quartieri più alla moda in questo momento

https://images.reactbricks.com/original/0d798bbc-97bd-4289-8b2a-7141071657fb.jpg

Barcellona è una città enorme con moltissimi distretti diversi tra loro: orientarsi tra loro potrebbe non essere semplice. Se stai pensando di visitare il capoluogo catalano, dunque, sapere quali sono i migliori quartieri della città potrebbe esserti d’aiuto.

Per questo noi di Casavo abbiamo redatto una lista delle zone di Barça che vanno per la maggiore, e degli angoli imperdibili di ciascuna di esse. Zaino in spalla, si parte!

1. Il Born

Il Born è una delle zone più alla moda di Barcellona, situato proprio accanto al Barrio Gotico.

Di recente si è riempito di bar e ristoranti di ogni tipo, frequentati da centinaia di turisti attratti dalle eccellenze enogastronomiche servite nei locali di zona. Se ami assaggiare piatti nuovi e sperimentare in cucina, questo quartiere fa al caso tuo.

Ma non troverai solo cibo e buon vino. Il Born vanta diversi punti di interesse culturale che vale la pena visitare, come il Museu Picasso, in cui sono raccolte ben 4251 opere dell’artista di Malaga.

La Basilica di Santa Maria - nota anche come la Cattedrale del Mare - è un altro simbolo del quartiere: in pieno stile gotico, è stata addirittura protagonista di alcune serie tv.

Infine, impossibile non menzionare il Palau de la Música Catalana, il Mercato di Santa Caterina e il Convento di Sant Agustí.

2. Gràcia

Il quartiere di Gràcia - ricco di edifici liberty, uno degli stili architettonici più diffusi a Barcellona - è emblematico e bohémien: costellato da un’enorme quantità di piazze, è ricco di bar e locali all’aperto che offrono una fitta movida. Non è un caso che tra plaza del Sol, plaza de la Virreina e plaza del Diamante abitino molti artisti e giovani.

Nei pressi di quest’area si trova anche una delle grandi opere di Gaudí, il Parc Güell. Costruito ormai più di un secolo fa è conosciuto soprattutto per la scalinata del dragone, l’anfiteatro, il portico della Lavandaia e i giardini austriaci.

Image

3. L’Eixample

Ideato dall’urbanista Ildefons Cerdà, il quartiere L’Eixample di Barcellona è un distretto caratterizzato dalla sua particolare forma a reticolato, interrotta solo dalla Diagonal che lo taglia in obliquo.

Fra i monumenti presenti nel quartiere c’è il Museo nazionale d’arte della Catalogna, da cui si può godere di una vista spettacolare dell’intera città. Al confine con la Ciutat Vella, si trova poi la Plaza Cataluña, una delle più famose di Barça

L’Eixample è anche il quartiere che ospita il maggior numero di opere di Gaudí al mondo: la Casa Batlló, la Pedrera e la Sagrada Familia, i cui lavori di costruzione - iniziati nel 1882 - sono ancora in corso.

Qui si colloca anche il paseo de Gracia, uno dei viali più importanti della città.

4. Raval

Il quartiere del Raval di Barcellona è un luogo alternativo dalla forte personalità e, come molte altre zone del capoluogo catalano, non è privo di opere d’arte a cielo aperto realizzate da Antonio Gaudí (il Palau Güell, per dirne una!).

Quanto all’architettura religiosa, una tappa d’obbligo è il monastero romanico di Sant Pau del Camp.

Qui si trova anche la Rambla, perfetta per una passeggiata nel centro nevralgico della città: fai acquisti al mercato della Boquería, visita i giardini di Rubió i Lluch, il centro di cultura contemporanea di Barcellona e il Museo d’arte contemporanea. Siamo certi che non ti deluderanno.

5. La Barceloneta

La Barceloneta è il quartiere della città che affaccia proprio sul litorale ed è perciò ricco di spiagge: Sant Sebastiá, Sant Miquel, La Barceloneta e Somorrostro sono le più famose.

Ami il mare? I suoi 5 chilometri di passeggiata e la brezza marina - piacevole specie nelle calde giornate estive - la rendono la zona della città più indicata per te.

Sempre a La Barceloneta trovi il Museo di storia della Catalogna e, per concludere, il paseo Juan de Borbón e il parco della Barceloneta, ideali per passeggiare, andare in bici o fare sport.

Image

6. Montjuïc

In ultimo, ma non per importanza, c’è il quartiere di Sants-Montjuïc, una zona ben collegata per via della stazione ferroviaria che è la seconda della Spagna per dimensioni.

Uno dei punti di maggiore interesse di Montjuïc è il castello: da qui puoi godere di uno dei migliori panorami di tutta la città.

Voglia di shopping? Il centro commerciale Las Arenas e il mercato di Sants soddisferanno la tua voglia di compere. Se invece preferisci le passeggiate all’aria aperta ti consigliamo il parco della Spagna industriale, il parco Joan Miró e il parco Montjuïc, uno dei polmoni verdi della città. Qui si trovano molti degli impianti utilizzati per le Olimpiadi di Barcellona del ‘92, come lo stadio olimpico.

Adesso che conosci i quartieri di Barcellona non devi far altro che preparare la valigia. All'itinerario ci abbiamo già pensato noi di Casavo: scegli da dove cominciare, e buona esplorazione.

10 consigli e idee fai da te per arredare una casa piccola
Casavo

10 consigli e idee fai da te per arredare una casa piccola

Hai una casa piccola e hai voglia di cambiarne l'arredamento? Vieni a leggere i dieci consigli fai da te di Casavo!

10 consigli su come allestire una palestra in casa
Casavo

10 consigli su come allestire una palestra in casa

Voglia di allenarti in casa? Ecco 10 consigli pratici per allestire alla perfezione la tua palestra a domicilio sfruttando al meglio gli spazi.

10 consigli su come arredare e organizzare un piccolo balcone
Casavo

10 consigli su come arredare e organizzare un piccolo balcone

Hai un piccolo balcone? Vieni a scoprire i consigli di Casavo su come organizzare ed arredare il tuo balcone!

Ottieni una valutazione immediata online