It’s a match! 🫶 Vendere tua casa è ancora più semplice.Scopri la nostra nuova funzionalitàlink
Casavo's logo

Casavo Perché

Supporto

Lo sappiamo, vuoi vederci chiaro.

Ecco le risposte alle domande frequenti.

Chi siamo e cosa facciamo?

Altre domande? Vieni qui

O preferisci parlare?

Puoi chiamarci dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 17.30. Ah, la chiamata è a nostro carico.

Indietro

Casavo Perché

Lista degli articoli

Casavo16 maggio, Il team di Casavo

Guida al bonus zanzariere 2022: come funziona e chi può ottenerlo

https://images.reactbricks.com/original/5bd6303e-b8dc-4d3d-8a8d-c2e482b441da.jpg

La bella stagione porta con sé la voglia di lasciar respirare la casa soprattutto la sera, quando il sole cala e l’aria si fa più fresca. Per godersi al meglio le notti estive, però, è necessario risolvere un problema piuttosto fastidioso: la presenza delle zanzare.

A tale proposito abbiamo ottime notizie per te: tra le agevolazioni fiscali confermate per quest’anno c’è anche il bonus zanzariere 2022, che ti dà la possibilità di usufruire di un importante sgravio fiscale sul loro acquisto. Non si tratta di una vera e propria detrazione ma di alcuni benefici di cui potrai godere quando presenterai la dichiarazione dei redditi, se i prodotti che hai comprato rispettano determinati requisiti.

Scopri come ottenere il bonus zanzariere e come funziona in questa guida pratica di Casavo.

Cos’è e come funziona il bonus zanzariere

L’installazione di un determinato tipo di zanzariere è inclusa tra gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica di un immobile e rientra, perciò, nell’Ecobonus con aliquota al 50%.

In parole semplici, vuol dire che il bonus zanzariere ti permette di ottenere una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto e il montaggio di protezioni contro gli insetti, fino a un tetto massimo di 60.000 euro.

La detrazione IRPEF viene divisa in dieci quote di importo uguale da percepire nei dieci anni successivi a quello in cui effettui l’acquisto.

Come per gli altri bonus destinati alla riqualificazione energetica, in alternativa alla detrazione in dichiarazione dei redditi puoi richiedere sia la cessione del credito d’imposta che lo sconto in fattura. Fai attenzione però! Il bonus è valido solo in presenza di specifiche condizioni. Vediamo insieme quali.

Chi può accedere al bonus

L’elenco di chi può beneficiare dell’agevolazione fiscale è ampio e include persone fisiche o giuridiche, proprietarie o usufruttuarie dell’immobile sul quale viene svolto l’intervento. Tra gli ammessi figurano quindi:

  • i proprietari o nudi proprietari dell’abitazione;
  • gli usufruttuari;
  • gli inquilini in affitto con regolare contratto;
  • chi ha l’immobile in comodato d’uso;
  • le imprese;
  • chi usa la proprietà per esercitare il proprio lavoro;
  • le associazioni di professionisti;
  • gli enti pubblici o privati che versano l’IRES;
  • le case popolari.

Far parte di questo elenco di soggetti è la prima condizione utile per poter richiedere il bonus zanzariere 2022. Se ne aggiunge poi un’altra di fondamentale importanza, ovvero i requisiti di idoneità del prodotto che acquisti.

Quali tipi di zanzariere acquistare per ottenere il bonus

Lo abbiamo ripetuto più volte finora ed è arrivato il momento di fare chiarezza: non tutte le zanzariere sono detraibili. Anzi, per la precisione, la quasi totalità dei prodotti non rientra tra quelli ammessi dal bonus. Ma allora quali devi scegliere per poter godere della detrazione del 50%?

Come specificato dall’Agenzia delle Entrate, il bonus zanzariere 2022 è ammesso solo per i modelli che migliorano l’efficienza energetica della casa e che funzionano anche da schermo per la luce solare. È indispensabile, dunque, che i prodotti:

  • posseggano il marchio CE e siano conformi alla normativa europea;
  • siano facilmente regolabili dall’interno;
  • abbiano una capacità di schermatura certificata – o Gtot – pari e non superiore a 0,35;
  • facciano da protezione a porte, finestre o grandi vetrate;
  • siano fisse e non removibili.

Al di là della necessità di rispettare tutte queste condizioni, le zanzariere possono essere installate su immobili appartenenti a qualsiasi categoria catastale, purché già esistenti e in regola con il pagamento di tributi e oneri. Sono da escludere, invece, quelli di nuova costruzione o i cantieri ancora aperti.

Prima di spiegarti come inoltrare la domanda per ottenere il bonus, vediamo quali sono le spese effettivamente detraibili.

Quali costi di installazione possono essere detratti

L’Agenzia delle Entrate specifica in maniera accurata anche l’elenco delle spese detraibili, che sono:

  • il costo del prodotto fisico;
  • il costo della manodopera per l’installazione;
  • le spese di smontaggio e smaltimento delle vecchie zanzariere, se presenti;
  • tutti gli interventi necessari alla posa;
  • le parcelle dei professionisti coinvolti, come architetti o geometra;
  • gli oneri e le imposte comunali.

Non sono detraibili, invece, i costi per la sostituzione di singole componenti delle protezioni, come per esempio l’installazione di nuove reti.

Ora che hai le idee chiare su cosa sia il bonus zanzariere e su quali siano i requisiti di idoneità da rispettare, non ci resta che vedere insieme come e dove richiederlo.

Come inoltrare la domanda per il bonus zanzariere

Il bonus può essere richiesto solo per gli interventi effettuati durante l’anno solare corrente e, così come per tutte le altre agevolazioni fiscali per l’edilizia, per ottenerlo è necessario dimostrare le spese sostenute attraverso bonifico parlante, bancario o postale, nel quale dovranno essere indicati:

  • la causale del pagamento;
  • il codice fiscale o la partita IVA del beneficiario;
  • il numero e la data della fattura.

I titolari di reddito d’impresa sono esonerati dall’obbligo di bonifico e possono utilizzare qualsiasi altro metodo di pagamento, fatta eccezione per i contanti. Dovranno però munirsi di tutta la documentazione idonea ad attestare l’avvenuto saldo (ricevute, scritture, eccetera).

Al termine dei lavori hai 90 giorni di tempo per inviare a ENEA – l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile – la comunicazione e i dati dell’intervento, compilando online il modulo che trovi sul sito dell’ente. Ricorda che, per avere la certezza di ottenere il bonus del 50%, devi inserire tutti i dati richiesti nelle sezioni dedicate alle schermature solari e chiusure oscuranti.

Il bonus zanzariere 2022 e gli altri incentivi fiscali destinati all’edilizia possono aiutarti ad avere la casa che hai sempre sognato. Ma se sei ancora alla ricerca dell’abitazione perfetta per te, la soluzione te la offriamo noi: sulla piattaforma annunci di Casavo trovi decine di proposte immobiliari ad attenderti. Non lasciartele sfuggire!

bonus zanzariere
10 case famose che hanno fatto la storia del cinema

Idee & Consigli · 20 maggio

10 case famose che hanno fatto la storia del cinema

Ville nobiliari, antichi palazzi e grandi saloni hanno fatto sognare gli spettatori di ogni epoca. Scopri quali sono le case più belle della storia del cinema!

Continua a leggere

Ottieni una valutazione immediata online