It’s a match! 🫶 Vendere tua casa è ancora più semplice.Scopri la nostra nuova funzionalitàlink
Casavo's logo

Casavo Perché

Supporto

Lo sappiamo, vuoi vederci chiaro.

Ecco le risposte alle domande frequenti.

Chi siamo e cosa facciamo?

Altre domande? Vieni qui

O preferisci parlare?

Puoi chiamarci dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 17.30. Ah, la chiamata è a nostro carico.

Indietro

Casavo Perché

Lista degli articoli

Casavo09 dicembre, Il team di Casavo

Come organizzare il piano cucina e qual è la sua altezza giusta

https://images.reactbricks.com/original/99bd089f-9a40-4f64-aa12-48298919b4d9.jpg

Predisporre in modo razionale il piano della cucina è molto importante per evitare il disordine e mantenere tutto pulito. Ecco i 10 consigli di Casavo su come organizzare i ripiani della tua cucina.

Altezza giusta di un piano cucina: le misure ideali

Una cucina organizzata non risulta solo molto elegante quando ricevi ospiti in casa, ma si rivela soprattutto comoda da usare e semplice da pulire. Una stanza abbandonata al caos porta invece ad accumulare stress e a fare molta fatica sia fisica che mentale per svolgere qualsiasi compito.

La regola generale è una sola: meno cose lasci in giro su scaffali e tavoli, meglio è. Funzionalità e praticità diventano da adesso in poi le due parole d’ordine da ricordare. Il tutto, ovviamente, senza dimenticare la parte estetica, sempre molto importante in particolare se in casa tua cucina e soggiorno sono in un unico ambiente.

Per capire come gestire al meglio gli spazi partiamo dalle dimensioni. Le misure di un piano cucina variano a seconda di quanto è grande la stanza che hai a disposizione. Tenendo conto però della statura media delle persone, per permetterti di cucinare in modo comodo e sicuro l’altezza di un tavolo da lavoro dovrebbe essere di circa 91 cm.

Passiamo adesso alle 10 idee su come organizzare il piano cucina in ogni dettaglio per regalarti un ambiente dove preparare e gustare manicaretti con il massimo piacere.

10 idee su come organizzare il piano cucina

Le vere, grandi cucine non sono quelle con gli elettrodomestici più costosi o con le dimensioni degne di un ristorante stellato: sono quelle allestite in modo ottimale. Gestisci ogni centimetro del tuo regno alimentare e inizia subito a preparare dei grandi piatti.

1. Pulizia e manutenzione quotidiana

Se prepari da mangiare ogni giorno sai bene quanto è facile trasformare la cucina in un caos. Basta che trascuri per poco tempo le semplici pulizie e ti ritrovi sotto una montagna di piatti sporchi e con il pavimento ricoperto di briciole. Per evitare che accada è importante trovare il tempo di sistemare ogni volta che finisci di cucinare.

Lava i piatti o carica la lavastoviglie appena hai terminato i pasti, metti via pentole e posate pulite, detergi superfici e fornelli e passa la scopa o l’aspirapolvere a terra. Basta una piccola manutenzione quotidiana per evitare di accumulare disordine e sporcizia e vivere in un ambiente più accogliente.

2. Tieni a portata di mano gli utensili più utilizzati

Per evitare di creare disordine pensa bene a come organizzare il piano cucina con gli utensili che ti servono con maggiore frequenza. Disponi mestoli, spatole e coltelli in un angolo per averli a portata di mano pronti all’occorrenza. Per evitare di occupare troppo spazio appendili a dei ganci o a un magnete verticale da applicare alla parete.

3. L’organizzazione degli elettrodomestici

Gli elettrodomestici sono utili per risparmiare tempo e preparare le tue specialità in modo professionale, ma sono anche ingombranti e a volte finisci per utilizzarli molto meno di quanto pensavi di fare al momento dell’acquisto.

Per sfruttare alla perfezione il piano cucina e le sue misure valuta quali sono gli strumenti che usi più spesso e quali invece tornano utili solo in alcune occasioni. Macchina del caffè e bollitore, per esempio, hanno un utilizzo quotidiano, mentre frullatore e planetaria capita di usarli con minore frequenza. I primi avranno quindi bisogno del loro posto sul ripiano, gli altri invece possono accomodarsi in un armadio per essere estratti quando capita l’occasione.

Per ottimizzare gli spazi puoi predisporre una rastrelliera verticale in cui impilare elettrodomestici come tostapane e microonde, ovviamente facendo attenzione che non si tocchino.

4. Pepe, sale e spezie varie

Il segreto per un grande piatto risiede molto spesso in un ingrediente segreto: un pizzico di peperoncino al momento giusto o un'erba aromatica che rilascia i suoi profumi. Per le tue creazioni culinarie, insomma, hai bisogno di spezie pronte a sprigionare la loro magia. Niente di meglio, quindi, di un piano d’appoggio o di una mensola vicina ai fornelli con tutti i condimenti ben allineati in barattoli coordinati con targhette con il nome in bella vista.

5. Hai bisogno di più spazio? Prova le mensole pensili

Se i ripiani su cui puoi contare non ti bastano, prova ad aggiungere una mensola o un cestino portaoggetti pensile da appendere al muro o direttamente ai mobili per disporci tutto il necessario

6. Sfrutta gli angoli con altre mensole

Anche gli angoli tornano utili quando arredi una cucina, soprattutto se di piccole dimensioni. Con delle mensole angolari aumenti la superficie su cui sistemare le tue cose per non perderle di vista.

7. Tazze sempre pronte

Tè, caffè e tisane sono rituali intoccabili nella tua giornata? Allora avrai sicuramente le tue tazze preferite da tenere sempre pronte. Ti servirà una pratica mensola per recuperarle al volo, o alcuni ganci a cui appenderle per servire i tuoi ospiti in un lampo.

8. Pensili e cassetti in ordine

L’ordine non è fondamentale solo nei ripiani, ma anche all’interno di mobili e cassetti. Separa con precisione forchette e coltelli negli appositi portaposate per non creare confusione ed evita di unire stoviglie diverse nello stesso scomparto: da una parte i piatti, dall’altra i bicchieri, da un’altra ancora le pentole. Almeno una volta l’anno, poi, prenditi del tempo per fare un po’ di decluttering e buttare via ciò che hai involontariamente accumulato qua e là, come volantini di pizzerie che consegnano a domicilio, scontrini, bicchieri sbeccati e confezioni ormai vuote.

9. Un cestino a parte per detersivo e spugne

Per lavare a mano i piatti ti servirà una spugna che rimanga ben asciutta. Procurati quindi un cestino da posizionare sul ripiano vicino al lavello, mentre per quanto riguarda il sapone meglio lasciare in vista un dispenser, più elegante del flacone del supermercato.

10. Attenzione anche alle stoffe

In cucina è facile sporcare asciugamani, grembiuli e presine. Per un look omogeneo sceglili di colori coordinati, possibilmente scuri per rendere meno visibili le macchie, e appendili in punti strategici attorno al piano di lavoro per averli sotto mano quando serve.

Con questi dieci suggerimenti riesci a gestire la tua cucina all’insegna dell’estetica e della praticità. Non ti resta che individuare la casa adatta per ospitare il tuo estro culinario! Vieni sulla piattaforma annunci di Casavo e consulta decine e decine di annunci per trovare l’immobile perfetto per te.

La tua nuova casa ti sta aspettando, ed è proprio come la immagini.

Esplora la nostra piattaforma di annunci
10 case famose che hanno fatto la storia del cinema

Idee & Consigli · 20 maggio

10 case famose che hanno fatto la storia del cinema

Ville nobiliari, antichi palazzi e grandi saloni hanno fatto sognare gli spettatori di ogni epoca. Scopri quali sono le case più belle della storia del cinema!

Continua a leggere

Ottieni una valutazione immediata online