Chevron BackLista degli articoli

Casavo17 febbraio, Il team di Casavo

Tari 2021: come si calcola e tutto quel che occorre sapere

https://images.reactbricks.com/original/511dd92b-0e0b-47f3-bfb4-f71a48ad9e79.jpg

Tutti sappiamo che cos’è la Tari, la tassa sulla raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Quello che forse ci è meno chiaro è come calcolarla e pagarla. Per fortuna, rispetto al passato, dal 2021 i meccanismi di calcolo e pagamento della Tari saranno molto più chiari. Vediamo come si calcola la Tari, dove si paga e a chi spetta.

Tari: quando e dove si paga

Per scoprire quando si paga la Tari il sito o lo sportello informazioni del tuo comune di residenza sono di certo la fonte più affidabile, dato che non esiste una vera e propria scadenza a livello nazionale.

In linea di massima, però, la maggior parte dei comuni divide il pagamento della Tari in tre rate, ciascuna con una scadenza indicativa:

  • il primo acconto tra Aprile e Maggio;
  • il secondo acconto tra Luglio e Agosto;
  • il saldo finale entro la fine di Dicembre.

Molto più chiaro, invece, è come pagare la Tari online o di persona. Puoi infatti scegliere fra tre diverse modalità di pagamento:

  1. modello f24, nel quale la Tari corrisponde al codice tributo 3944;
  2. bollettino postale;
  3. MAV

Ma dove si paga la TARI? Praticamente presso qualsiasi sportello bancario e postale, presso i bancomat abilitati e – con il modello f24 o l’home banking – anche online.

A chi spetta pagare Tari, inquilino o proprietario?

Determinare chi paga la TARI, quando ci sono di mezzo degli inquilini e dei proprietari, è abbastanza semplice: come stabilito dalla Legge di Stabilità del 2014, dipende dalla durata della locazione.

Nel caso di contratti con durata inferiore ai 6 mesi il pagamento spetta al proprietario dell’immobile, che però può legittimamente includere nell’affitto una quota forfettaria per coprire la Tari. Per tutti i contratti con durata superiore ai 6 mesi è invece l’inquilino che deve farsi carico della tassa rifiuti.

Come calcolare la Tari

Il 2021 porta con sé nuove regole su come viene calcolata la Tari e sui nuovi tariffari comunali (ora più omogenei). Infatti, la delibera dell’Arera (l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) del 24 Novembre 2020 ha non solo ristretto i servizi che possono essere inclusi nella Tassa sui Rifiuti Urbani, ma anche stabilito dei limiti alle tariffe comunali e richiesto agli enti pubblici una maggiore trasparenza per quanto riguarda il calcolo della tassa e le modalità di pagamento.

Per capire come calcolare la Tari 2021, devi prendere in considerazione diversi fattori:

  • la superficie dell’immobile;
  • il periodo di riferimento;
  • il numero di membri del nucleo familiare,
  • una quota fissa;
  • una quota variabile;
  • una quota provinciale (5%).

Il calcolo della quota fissa è molto semplice: basta moltiplicare il numero degli occupanti o membri della tua famiglia per i metri quadrati della superficie dell’immobile.

Se invece nessuno risiede nel tuo immobile, il numero di occupanti è stimato sulla base dei metri quadri del tuo alloggio:

Metri quadri alloggio
Stima occupanti per calcolo TARI
Fino a 45 m2
1 occupante
Fino a 60 m2
2 occupanti
Fino a 75 m2
3 occupanti
Oltre 76 m2
4 occupanti

Per sapere, infine, come si calcola la quota variabile della Tari, ti tornerà di nuovo utile il sito del tuo comune: qui troverai la tariffa precisa da moltiplicare per la stima del volume di rifiuti prodotti in base alla dimensione del tuo nucleo familiare.

Facciamo un esempio.

Se vivi insieme a un’altra persona in un appartamento di 120 metri quadri a Bologna (tariffa della quota variabile: 2,72€/l), il costo totale della Tari per l’intero anno 2020 (dal 1° gennaio al 31 Dicembre) sarà di 254,86€. Da tale importo potresti eventualmente detrarre eventuali bonus (come quello per famiglie con ISEE basso) o riduzioni obbligatorie e facoltative, che troverai sempre sul sito del tuo comune.

Insomma, il calcolo della Tari comporta moltissime variabili e tariffe che variano da comune a comune. Se stai pensando di trasferirti, non dimenticare di dare un’occhiata alle quote della Tari del nuovo comune per farti un’idea della spesa annuale che ti aspetta – ma soprattutto non perderti le tante proposte di immobili in vendita nel nostro sito!

10 consigli e idee fai da te per arredare una casa piccola
Casavo

10 consigli e idee fai da te per arredare una casa piccola

Hai una casa piccola e hai voglia di cambiarne l'arredamento? Vieni a leggere i dieci consigli fai da te di Casavo!

10 consigli su come allestire una palestra in casa
Casavo

10 consigli su come allestire una palestra in casa

Voglia di allenarti in casa? Ecco 10 consigli pratici per allestire alla perfezione la tua palestra a domicilio sfruttando al meglio gli spazi.

10 consigli su come arredare e organizzare un piccolo balcone
Casavo

10 consigli su come arredare e organizzare un piccolo balcone

Hai un piccolo balcone? Vieni a scoprire i consigli di Casavo su come organizzare ed arredare il tuo balcone!

Ottieni una valutazione immediata online