It’s a match! 🫶 Vendere tua casa è ancora più semplice.Scopri la nostra nuova funzionalitàlink
Casavo's logo

Casavo Perché

Supporto

Lo sappiamo, vuoi vederci chiaro.

Ecco le risposte alle domande frequenti.

Chi siamo e cosa facciamo?

Altre domande? Vieni qui

O preferisci parlare?

Puoi chiamarci dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 17.30. Ah, la chiamata è a nostro carico.

Indietro

Casavo Perché

Lista degli articoli

Casavo12 ottobre, Il team di Casavo

Quali documenti servono per comprare casa

https://images.reactbricks.com/original/32f82505-387f-436e-8fce-e59b1a36b25d.jpg

Per tante persone il desiderio di acquistare un immobile si scontra con la paura della burocrazia e dei suoi tempi infiniti. Tra pratiche, autorizzazioni e certificati, la strada verso la compravendita appare come un percorso a ostacoli. Se ti trovi in questa condizione abbiamo la soluzione per te: in questa guida di Casavo ti presentiamo tutti i documenti per l’acquisto della casa da preparare per iniziare la tua nuova vita senza perderti tra le scartoffie.

Documenti per comprare casa: la guida completa

Documenti di identità e attestati vari sono indispensabili nelle trattative immobiliari, ma tra tutte queste carte che si accumulano è facile smarrirsi prima di capire che documenti servono per comprare casa. Per evitare di fare confusione, abbiamo raccolto i 10 documenti fondamentali da consegnare al notaio per ottenere la tua nuova proprietà.

1. I tuoi documenti personali

Cominciamo dall’essenziale. Per comprare un’abitazione occorrono i tuoi documenti, in particolare la carta d’identità e il codice fiscale in corso di validità. Verifica quindi che non siano scaduti o prossimi alla scadenza e, nel caso sia necessario, rivolgiti al tuo comune di residenza per ricevere subito i nuovi esemplari. Ti basta presentare una fotocopia di entrambi allegata ai documenti per l’acquisto della casa.

2. Il regolamento di condominio

Se intendi rilevare un appartamento in condominio, tra i documenti da richiedere per l’acquisto di casa rientra anche il regolamento di condominio redatto da un notaio. Per ottenerlo puoi rivolgerti all’amministratore dello stabile.

3. L’attestato di prestazione energetica

L’attestato di prestazione energetica APE è il certificato che descrive le condizioni dell’immobile in base ai consumi e all’efficienza e assegna la classe energetica di riferimento. È il proprietario dell’abitazione a dovertelo fornire, in quanto rientra tra i documenti necessari per una vendita immobiliare. Nell’ipotesi in cui non lo avesse pronto, per ottenerlo serve rivolgersi a un tecnico qualificato o a uno studio in possesso dei requisiti necessari, e ha un costo medio tra 150 e 250 euro.

4. Il certificato di agibilità

Il certificato di agibilità serve a dimostrare che l’immobile rispetta i requisiti di legge previsti in materia di sicurezza. Anche in questa circostanza è compito di chi vende fornirti la documentazione, in particolare nel caso di:

  • nuove costruzioni;
  • ricostruzioni o aggiunte di piani;
  • interventi vari che riguardano la sicurezza, l’igiene o il risparmio energetico;
  • fabbricati per i quali non è mai stata presentata la richiesta di agibilità così come indicato dal Regio Decreto n. 1265 del 1934.

Il certificato si ottiene dal Comune dove si trova la proprietà e ha dei costi compresi tra 400 e 1.000 euro.

5. La concessione edilizia di prima costruzione

In caso di acquisto diretto da costruttore, per comprare casa tra i documenti da richiedere non può mancare la concessione edilizia di prima costruzione, cioè il permesso – rilasciato dal Comune in cui si trova l’immobile – che abilita l’inizio dei lavori edili o la trasformazione di costruzioni già esistenti.

6. I documenti urbanistici

Il venditore ha l’obbligo di condividere con te la documentazione urbanistica relativa al fabbricato oggetto della trattativa. In particolare sarà quindi suo compito fornirti le autorizzazioni amministrative relative alla sua costruzione, ossia il permesso di costruire, la licenza o concessione edilizia, la dichiarazione o la segnalazione certificata di inizio attività, a seconda dell’anno di avvio dei lavori. Nell’ipotesi di condono ti servirà una copia della domanda con le relative ricevute dei pagamenti al Comune.

7. I documenti catastali

I documenti catastali includono gli atti che certificano la conformità dell’immobile ai registri del catasto. Avrai bisogno della visura ipotecaria o ipocatastale, della visura catastale e della planimetria. Il venditore dovrebbe fornirti questi atti ma, se così non dovesse essere, puoi ritirarli presso gli uffici provinciali dell’Agenzia delle Entrate, gli sportelli catastali decentrati, o sul web attraverso i servizi online dell’Agenzia delle Entrate.

8. Il compromesso di vendita

Tra i documenti da chiedere prima di comprare casa ricordati di aggiungere una copia del compromesso di vendita, cioè del contratto preliminare stipulato con il venditore in cui avete indicato i termini della trattativa comprensivi di:

  • prezzo di vendita
  • indirizzo dell’immobile
  • descrizione dei locali e della struttura
  • Il compromesso ha valore vincolante e costituisce a tutti gli effetti la prova della volontà delle due parti di arrivare alla conclusione della trattativa.

9. Le copie degli assegni

Al momento della firma finale del rogito, di cui parliamo nel prossimo paragrafo, porta con te gli assegni circolari da versare per concludere la trattativa – sia gli originali che le copie – e le fotocopie dei pagamenti già effettuati per l’acconto.

10. Il rogito notarile

L’ultima risposta alla domanda che documenti chiedere prima di comprare casa riguarda il rogito, ossia l’atto compilato dal notaio che porta alla fase conclusiva del trasferimento di proprietà. Una volta apposte le firme è tutto pronto per la consegna delle chiavi e il pagamento del prezzo stabilito per la vendita. Il rogito rappresenta l’atto ufficiale che stabilisce il passaggio di proprietà e non può mancare tra i documenti per comprare casa, quindi assicurati di domandarne una copia allo studio notarile.

Acquisto seconda casa: che documenti servono?

Se ti stai chiedendo se esistono differenze tra gli attestati da presentare per la prima o la seconda casa, la risposta è negativa. Per entrare in possesso di un’ulteriore proprietà hai bisogno degli stessi documenti per l’acquisto della casa principale, senza aggiungere altro.

Come vedi si tratta di un notevole elenco di pratiche da preparare e da consegnare in forma fisica allo studio notarile che si occuperà per te di depositarle negli uffici competente. Durante le trattative è molto importante stabilire un dialogo onesto e continuo con i venditori per verificare che abbiano già pronti tutti i documenti da richiedere per l’acquisto della casa. Se ne dovesse mancare qualcuno avrete così il tempo di recuperare senza affanno in vista del rogito.

Ora che ti abbiamo aiutato a chiarire le idee con questa guida, non ti resta che trovare la tua prossima abitazione. Per cominciare, vieni sulla piattaforma annunci di Casavo e consulta le centinaia di soluzioni che abbiamo selezionato per te!

La tua nuova casa ti sta aspettando, ed è proprio come la immagini.

Esplora la nostra piattaforma di annunci
10 case famose che hanno fatto la storia del cinema

Idee & Consigli · 20 maggio

10 case famose che hanno fatto la storia del cinema

Ville nobiliari, antichi palazzi e grandi saloni hanno fatto sognare gli spettatori di ogni epoca. Scopri quali sono le case più belle della storia del cinema!

Continua a leggere

Ottieni una valutazione immediata online