It’s a match! 🫶 Vendere tua casa è ancora più semplice.Scopri la nostra nuova funzionalitàlink
Casavo's logo

Casavo Perché

Supporto

Lo sappiamo, vuoi vederci chiaro.

Ecco le risposte alle domande frequenti.

Chi siamo e cosa facciamo?

Altre domande? Vieni qui

O preferisci parlare?

Puoi chiamarci dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 17.30. Ah, la chiamata è a nostro carico.

Indietro

Casavo Perché

Lista degli articoli

Casavo14 settembre, Il team di Casavo

15 consigli su come diventare un agente immobiliare di successo

https://images.reactbricks.com/original/223dd78e-dc91-4f02-91ca-cfc3b4f05230.jpg

Diventare un agente immobiliare di successo è una sfida che ha bisogno di tempo, pazienza, concentrazione e competenze, che sono cambiate negli ultimi anni. Se fino a qualche tempo fa era sufficiente un’ottima conoscenza del mercato e delle leggi che regolano le compravendite, oggi è necessario anche costruire un'immagine digitale, con una presenza sul web curata e continua.

Se vuoi migliorare la tua proposta professionale ma non sai da dove cominciare, Casavo è qui per darti una mano. In questo articolo abbiamo raccolto 15 consigli per agenti immobiliari che desiderano trasformare la propria carriera e raggiungere risultati brillanti.

Dal crearsi una buona reputazione alla gestione dei profili social, fino alla fidelizzazione del cliente: scopri come diventare un agente immobiliare di successo.

1. Prenditi cura della tua reputazione professionale

La tua storia professionale è il biglietto da visita più convincente. Sappiamo bene che il mestiere dell’agente immobiliare – tra appuntamenti, telefonate e contratti da preparare – è molto impegnativo. Nella baraonda di cose da fare, ti consigliamo di trovare il tempo per coltivare la tua reputazione.

Cosa vuol dire? Che dovrai continuare ad aggiornarti sulle novità del settore seguendo le notizie e prendendo parte a corsi di formazione professionale.

Proiettare ai clienti un’immagine al passo con i tempi trasmette sicurezza e affidabilità. Un modo semplice e rapido per riuscire a comunicare le tue competenze è aggiornare con frequenza le pagine social per raccontare la tua attività.

Più importante ancora, però, è lasciare che il tuo lavoro parli per te. Controlla sempre come si presentano gli annunci che pubblichi online. Verifica che siano interessanti e che catturino l’attenzione di chi visita distrattamente un elenco di offerte, e soprattutto che contengano informazioni autentiche. Assicurati anche di scegliere un buon partner per la valutazione immobiliare: con Casavo puoi ottenerla in maniera gratuita e veloce.

2. Non sottovalutare l’importanza di foto e video

Il web è sempre più un mondo di immagini. Secondo Social Media Today, nel 94% dei casi gli articoli con contenuti visivi come foto o video ricevono un maggior numero di visualizzazioni rispetto a semplici pagine di testo. È un discorso che vale in ogni settore, ma che acquista particolare rilevanza nell’immobiliare in cui le foto delle case giocano un ruolo di primo piano. Non c’è da stupirsi, del resto l’occhio umano processa le immagini 60.000 volte più velocemente rispetto alle parole scritte.

Per capire come essere un buon agente immobiliare e far spiccare i tuoi annunci dedica quindi molta attenzione ai servizi fotografici. Una fotografia che salta all’occhio dell’utente, o che addirittura fa venire voglia di condividerla con altre persone, funziona come una calamita oltre a rimanere per sempre nel tuo portfolio.

Lavora sull’home staging, cura le luci, aggiungi particolari di design che attirano l’attenzione. Fai sentire il pubblico dentro la casa, magari offrendo anche la possibilità di tour virtuali da effettuare comodamente via smartphone o sul computer.

3. Conquista la fiducia dei potenziali clienti

La fiducia è lo strumento di persuasione più efficace. Per risultare familiare e affidabile al tuo pubblico prima ancora di incontrarlo lavora sulla tua presenza sul web. Curare i tuoi profili social e magari dedicarti a un blog ti consente di creare contenuti rivolti anche alle persone che non ti conoscono.

Attingi alla tua esperienza per preparare un calendario di pubblicazioni utili, interessanti e soprattutto autentiche. Scegli un linguaggio trasparente e semplice, senza tecnicismi per risultare comprensibile anche a chi non padroneggia la terminologia del settore. Sfrutta tutti i canali a tua disposizione, da Facebook alla newsletter, senza essere mai troppo insistente sulle vendite, ma condividendo informazioni che possono aiutare chi è alla ricerca di una nuova casa.

Cerca di mantenerti costante, e di controllare i risultati con strumenti come Google Analytics per correggere il tiro qualora fosse necessario. Ricordati anche di chiedere ai tuoi clienti di lasciare un commento o una recensione: potrai poi riportarli all’interno dei tuoi contenuti. Il tuo obiettivo è diventare una guida nel mondo immobiliare per chi ancora non ti conosce.

4. Racconta come essere un buon agente immobiliare

Molte persone non hanno ancora bene chiaro in mente quale sia il vero ruolo degli agenti immobiliari in una trattativa. Le commissioni di agenzia sono percepite come poco più di un balzello, una tassa da pagare per firmare il contratto di una casa vista online e che si potrebbe acquistare direttamente dai proprietari. Noi sappiamo bene che dietro un annuncio c’è molto più lavoro di quello che si vede.

Se pensi a come diventare un buon agente immobiliare, dovrai trovare anche il modo di vincere le resistenze dei tuoi potenziali clienti con una narrazione sincera della tua attività.

Approfitta della tua presenza online su social, blog e newsletter non solo per conquistare la fiducia degli utenti, ma anche per raccontare i retroscena del tuo mestiere. Non dimenticarti mai che il tuo vero compito è aiutare altre persone a realizzare i propri sogni. Sei tu a trovare la casa perfetta per una coppia che desidera costruire un futuro insieme; è il tuo impegno che aiuta una famiglia che sta per allargarsi con una nascita a trovare una sistemazione con una cameretta in più. Il fattore umano è importantissimo, non trascurarlo mai.

5. Parla alla persona, non al cliente

L’agente immobiliare di successo ha capito che il punto centrale del suo lavoro non è il prodotto da vendere – cioè l’immobile – ma il servizio da offrire al cliente. Cosa significa in concreto? Che la strategia di vendita va strutturata su questi principi:

  • trasparenza delle informazioni: non presentare l’immobile per quello che non è, non esagerarne i pregi e non nasconderne i difetti;
  • cortesia, sempre: tratta le altre persone come vorresti che trattassero te;
  • affidabilità e puntualità: non arrivare tardi agli appuntamenti, rispondi sempre a telefonate e mail, dimostrati presente, rispetta orari e scadenze;
  • accessibilità: condividi tutti i documenti necessari per la compravendita prima ancora che ti vengano chiesti.

Solo così sarà possibile gettare le basi per un rapporto di fiducia e collaborazione all’insegna del rispetto, ovviamente reciproco.

6. Raggiungi il pubblico ovunque si trovi

Abbiamo detto che fiducia e rispetto sono le due fondamenta su cui costruire la tua reputazione di agente immobiliare di successo. Due sentimenti che si conquistano con il tempo e con una conoscenza reciproca e approfondita. Spesso il lavoro del professionista immobiliare si basa su pochi, veloci appuntamenti e su qualche scambio di mail e telefonate. Troppo poco per costruire un vero rapporto.

Per fare in modo che il pubblico ti conosca ancora prima di incontrarti dovrai essere tu a raggiungerlo. O meglio: starà a te risultare raggiungibile ovunque, sia online che offline.

Oggi infatti il tuo lavoro non può limitarsi alle visite guidate e alle ricerche, ma – come abbiamo detto – vive anche di racconto. Per questo è importante strutturare un piano di contenuti e iniziative da condividere su ogni canale, sia a livello digitale che nel mondo reale. Approfitta di ogni piattaforma possibile:

  • il web e i social sono sempre più cruciali. L’83.7% della popolazione italiana è attiva online, e il 67.9% ha un account social. La presenza digitale è quindi una risorsa da non trascurare mai;
  • le newsletter sono perfette per mantenere alta l’attenzione del pubblico già in target. Il report sull’email marketing 2020 di Mailup, uno dei colossi del settore, rivela che dei 14 miliardi di mail inviate nel corso dell’anno ne sono state aperte l’11% in più rispetto al periodo precedente. Le email continuano a funzionare perché permettono di personalizzare il contenuto sulla base degli interessi dei destinatari, così da avere la certezza di condividere solo informazioni utili;
  • le iniziative sul territorio si dimostrano ancora particolarmente efficaci per stabilire e rafforzare conoscenze. Eventi open house, aperitivi, feste in agenzia e altri momenti di aggregazione portano a degli incontri meno formali e finalizzati alla vendita, ma molto utili per coltivare relazioni.

Se vuoi sapere come diventare un bravo agente immobiliare, quindi, impara a conciliare la dimensione virtuale con quella reale.

7. Lavora sulla tua strategia di content marketing

Un piano di comunicazione efficace ha bisogno di piccoli aggiustamenti continui per raggiungere gli obiettivi. Se desideri essere un buon agente immobiliare il consiglio è di continuare a porti queste tre domande:

  • a chi mi sto rivolgendo;
  • che contenuti devo produrre e ogni quanto;
  • qual è il momento migliore per pubblicarli.

Prepara un modello ideale di pubblico a cui parlare, utilizza il suo linguaggio, definisci quali sono i suoi interessi e le sue abitudini e quando hai maggiori possibilità di intercettarlo online. Non smettere mai di analizzare i risultati della tua strategia per capire se il tuo calendario editoriale sta funzionando e in caso cosa puoi fare per migliorarlo.

8. Fornisci informazioni utili e di qualità

Sfrutta la tua presenza digitale per rispondere ad alcuni dei dubbi più diffusi in materia immobiliare. Il web continua a essere il posto privilegiato per cercare soluzioni per qualsiasi tipo di problema, anche quando parliamo di immobili.

Puoi farti un’idea del volume delle ricerche degli utenti su Google con strumenti gratuiti come Answer the Public, e preparare contenuti che offrono risposte chiare, sintetiche e precise alle loro domande. È una strategia che utilizziamo anche noi di Casavo con le nostre guide, come quella dedicata alla vendita della casa ereditata.

Creare contenuti utili – su LinkedIn, Medium o sul tuo blog – ti aiuta a farti trovare più facilmente online e a guadagnarti la fiducia del pubblico.

9. Niente panico, siamo agenti

Lavorare nell’immobiliare può risultare molto stressante, lo sappiamo bene. Gli appuntamenti, il traffico imprevedibile, le aspettative delle persone, la maleducazione, il telefono che non smette mai di suonare, le mail che si accumulano, i documenti da preparare possono essere fonti di tensione e preoccupazioni.

Sapere come diventare un buon agente immobiliare vuol dire anche imparare a gestire la pressione, isolarsi da ciò che è negativo e mantenere alta la concentrazione su ciò che conta davvero. Come? Prova con queste piccole regole:

  • non dimenticare di prenderti del tempo per te. Lavorare è importante, ma lavorare troppo è controproducente. Impara a ritagliarti i tuoi tempi per staccare da tutto. Fai una passeggiata senza telefono, cucina, guarda un film: dedicati ogni giorno a qualcosa che ti piaccia davvero e ti faccia dimenticare il lavoro;
  • non focalizzarti troppo sul rischio di sbagliare: libera la mente dalla paura e cerca di visualizzare solo i risultati positivi;
  • se fallisci, non pensare troppo ai tuoi errori: apprendi dagli sbagli, ma non lasciarti condizionare in negativo dal passato;
  • impara ad ascoltare solo ciò che è utile: ignora le fonti poco attendibili quando cerchi informazioni, lascia perdere le critiche non costruttive e fai tesoro dei commenti importanti;
  • stabilisci una routine di lavoro per organizzare i flussi di attività senza perdere tempo;
  • lascia il lavoro in ufficio (anche se lo fai da casa): non permettere ad ansia e preoccupazioni di invadere la tua sfera privata.

Il miglior consiglio che possiamo darti è una sintesi di quanto detto finora: mantieni il controllo della tua vita professionale e tutto andrà per il verso giusto.

10. Tieni il passo con l’evoluzione del mercato e le novità tecnologiche

Un agente immobiliare di successo si informa sempre sulle novità del settore per offrire il massimo al proprio pubblico con una proposta dinamica e pronta a rispondere a ogni esigenza.

Noi di Casavo conosciamo bene l’importanza dell’innovazione tecnologica. Per noi la ricerca di nuove soluzioni è una vera e propria missione per semplificare il mercato per i nostri clienti e partner. Con la nostra app Realisti.co, per esempio, offriamo la possibilità di organizzare visite virtuali agli immobili. Un modo semplice e divertente per trovare casa senza uscire di casa. Bastano 10 minuti per realizzare il tour di un immobile di 100 metri quadri in totale autonomia.

11. Studia i clienti e cerca un dialogo

Un bravo agente immobiliare sa come leggere le persone che ha davanti per capirne le necessità e anticiparne le richieste. Non riesce a farlo perché legge nel pensiero, ma perché si affida all’esperienza o all’istinto, a seconda delle circostanze. Delineare dei profili ideali di pubblico ti aiuta a immaginarne i bisogni e a riconoscere subito gli immobili adatti per instaurare un dialogo a livello personale.

Prova anche a dare una personalità ai tuoi annunci: non accontentarti di fredde descrizioni da volantino, ma individua un punto di forza per stimolare la curiosità. Così, l’appartamento al terzo piano di via Rossi diventa “la casa con il caminetto”, il piano terra con un grande giardino “il bosco in città”. Basta poco per attirare l’attenzione, evocare sensazioni e offrire degli spunti da ricordare.

12. Non sottovalutare l’importanza del confronto

Quando parliamo di come diventare un bravo agente immobiliare i consigli migliori arrivano spesso dal confronto con le altre persone del settore. Condividere le proprie esperienze, anche di fronte a un caffè o a un aperitivo a fine giornata, aiuta ad avere una visione più ampia del mercato, a parlare delle proprie difficoltà e raccogliere nuove idee.

Il dialogo con colleghe e colleghi ti permette di riconoscere più facilmente la tua identità professionale, ossia quell’insieme di caratteristiche che ti conferiscono unicità nel tuo lavoro. Ogni professionista si distingue per metodo, linguaggio e storia più di quanto si renda conto.

Quando metti a fuoco i tuoi pro e contro guadagni maggiore consapevolezza su cosa puoi offrire ai tuoi clienti. E, se manca qualcosa, c’è la tua squadra. Non sottovalutare mai l’importanza del collettivo: circondati di persone con le competenze adatte per completare la tua proposta professionale. Come team riuscirete a offrire un pacchetto di servizi senza pari.

13. Come comportarti con bambine e bambini

Ti sarà sicuramente già capitato di far vedere una casa a una famiglia al completo, con uno o più bambini piccoli che girano e fanno domande proprio come i loro genitori. È una situazione delicata, che può però trasformarsi in un’ottima opportunità.

Il parere dei più piccoli magari non risulta decisivo per l’acquisto finale di un immobile, ma l’esperienza della visita lascia un’impronta negli adulti che fa la differenza. Se per esempio il tour viene interrotto dalle classiche richieste proprie degli anni infantili e tu reagisci nervosamente, i parenti potrebbero distrarsi e scartare l’annuncio dalla lista perché lo collegano a un’esperienza negativa.

Quello che ti suggeriamo è di non vedere i figli come una minaccia, ma come una risorsa. Conquista bambine e bambini durante la visita, coinvolgili nel tour rispondendo a tutte le loro domande e lascia che visitino l’immobile in autonomia, nei limiti del possibile. Ecco qualche consiglio su come portarli dalla tua parte:

  • rivolgiti direttamente a loro, fai domande, chiacchiera e mostrati gentile e informale;
  • “assumili” per aiutarti: bastano un foglio e una matita per farli partecipare attivamente alla visita chiedendo loro di prendere appunti, o magari di fare un disegno della loro cameretta ideale;
  • conserva un asso nella manica da giocare al momento opportuno. Può essere un tablet con dei videogiochi, una merenda da offrire – se i genitori sono d’accordo –, un gadget da regalare con il marchio della tua agenzia. Potrebbe essere una buona idea pensare a dei piccoli giocattoli da donare, come uno yo-yo o delle biglie, sempre brandizzati.

I figli sono la strada più rapida per arrivare al cuore dei genitori. Una volta che li avrai conquistati saprai convincere anche i più grandi.

14. Non fermarti mai

Ci sono dei momenti in cui tutto sembra fermo. Il mercato immobiliare rallenta, gli appuntamenti scarseggiano e le giornate appaiono lunghissime.

Queste fasi di stanca sono il nascondiglio preferito per le opportunità. Quante volte nei periodi concitati hai desiderato un po’ di calma per riallinearti? Ecco: quando finalmente arriva, sfruttala. Non lasciarla passare senza ottenere nulla di buono. Resisti alle distrazioni. Sono questi i momenti in cui devi dedicarti a come diventare un bravo agente immobiliare.

Quando passiamo tante ore alla scrivania il computer è lì ad attenderci con mondi infiniti da esplorare nascosti sulle pagine web. Non assecondarli: concentrati su cosa fare per migliorare il tuo lavoro.

Riorganizza il tuo archivio e la postazione di lavoro, approfitta del tempo per dedicarti alla crescita personale con un corso di aggiornamento. Studia le tue prossime mosse e punta sempre sull’ottimismo: pensare solo agli aspetti negativi ti svuota di energie, non farlo. Guarda piuttosto a nuovi obiettivi. Non devono essere enormi e definitivi: bastano piccoli passi per uscire da una situazione difficile. Ragiona sul breve termine, non sul lungo periodo.

15. Continua a chiederti come diventare un buon agente immobiliare

Il mondo della comunicazione digitale cambia e si evolve in continuazione. Anche quando ti sembra di aver trovato un modo efficace per coinvolgere e interessare il tuo pubblico, continua a cercare nuove frontiere verso cui espanderti.

Una volta consolidati il tuo blog e la tua newsletter, per esempio, potresti puntare su una strategia di lead generation per acquisire nuovi contatti utili. Mano a mano che il tuo database di clienti cresce, valuta l’implementazione di un sistema di CRM – ossia Customer Relationship Management – per organizzare al meglio i flussi di comunicazione.

Per quanto riguarda la presenza sui social, non smettere di seguire le novità e studiare gli strumenti dei diversi canali. Anche piattaforme più longeve come Facebook nascondono risorse meno note che possono rivelarsi indispensabili nel mondo immobiliare.

Riuscire a mantenersi al passo con le esigenze del settore immobiliare è una sfida impegnativa, faticosa ma avvincente e ricca di soddisfazioni. Se il percorso verso il successo ti spaventa e non vuoi affrontarlo in solitaria diventa partner Casavo e scopri tutti i vantaggi che ti aspettano.

Vendi i tuoi immobili a Casavo, o con Casavo. Vuoi scoprire come?

Diventa partner
10 case famose che hanno fatto la storia del cinema

Idee & Consigli · 20 maggio

10 case famose che hanno fatto la storia del cinema

Ville nobiliari, antichi palazzi e grandi saloni hanno fatto sognare gli spettatori di ogni epoca. Scopri quali sono le case più belle della storia del cinema!

Continua a leggere

Ottieni una valutazione immediata online