casavo
Menu
Supporto

Vuoi qualche informazione in più?

Cos’è Casavo?

Vedi tutte

Parla con noi

La chiamata è a nostro carico
Ti rispondiamo dal lunedì al venerdì
dalle 9.30 alle 17.30 800180476

Chevron BackLista degli articoli

Casavo15 aprile, Il team di Casavo

Come risparmiare energia domestica

https://images.reactbricks.com/original/74fa97b9-f70f-4be0-843e-000ab93031d6.jpg

Risparmiare sulle bollette di casa è un obiettivo cruciale per molte famiglie italiane, soprattutto per i consumi di luce e gas. Cercare di ridurre i propri consumi non è solo una mossa saggia per il proprio portafoglio, ma anche un gesto di grande responsabilità nei confronti dell’ambiente.

Ma come risparmiare energia? Noi di Casavo vogliamo tranquillizzarti: è più facile di quel che pensi. Le possibilità a tua disposizione spaziano da azioni una tantum alle buone abitudini di tutti i giorni. Puoi per esempio decidere di acquistare elettrodomestici di ultima generazione, oggi in grado di assicurarti un consumo di energia elettrica e un impatto ambientale contenuti. E puoi affidarti a un fornitore di energia dalle tariffe vantaggiose, e che magari usi anche fonti rinnovabili e meno inquinanti. Ma non solo.

È soprattutto attraverso i piccoli gesti quotidiani che puoi contenere davvero i tuoi consumi e fare la differenza. Vediamo, quindi, dieci semplici consigli per il risparmio energetico di luce ed energia: una piccola guida per spendere meno in casa e contribuire ad abbassare il livello di inquinamento.

1. Scegli lampadine a risparmio energetico

Lo sai che in media circa il 12% dell’utilizzo di corrente elettrica domestica dipende dall’illuminazione della tua casa? È un dettaglio a cui non tutti prestano la dovuta attenzione e che si può migliorare con poco. Se usi ancora le classiche lampadine a incandescenza passa il prima possibile a quelle fluorescenti (dette anche a basso consumo) o alla tecnologia LED. Costano un po’ di più, ma ti permettono di ridurre l’uso di energia elettrica fino al 90% rispetto alle lampadine tradizionali e durano più a lungo.

2. Occhio alla classe energetica degli elettrodomestici

Gli elettrodomestici fanno impennare il livello dei consumi, soprattutto quelli grandi come il forno o i sistemi di climatizzazione. Questo non vuol dire che dobbiamo evitare di usarli, ma possiamo fare attenzione ad alcuni dettagli per aumentare il risparmio energetico.

Se devi installare nuovi elettrodomestici controlla sempre la loro classe energetica prima di acquistarli. Scegli apparecchi con efficienza energetica pari o superiore al livello A, possibilmente A++++. Hanno un costo medio leggermente più alto, ma ti assicurano una riduzione dei costi e un rientro della spesa già nel giro di pochi mesi.

Non dimenticare, poi, di eseguire una manutenzione regolare degli elettrodomestici in casa, per esempio controllando e sostituendo le guarnizioni del forno. Attenzione anche agli sprechi più ovvi, come lasciare aperto lo sportello del frigo, o regolare il condizionatore a una temperatura troppo bassa rispetto all’ambiente esterno.

3. Studia bene la tua offerta energetica

Con la liberalizzazione del mercato dell’energia hai a disposizione una vasta gamma di fornitori e moltissime offerte tra cui scegliere, non solo per il tipo di fonte di energia pulita o meno, come dicevamo in apertura.

Ogni persona ha esigenze diverse, per cui non esiste un piano tariffario in assoluto più conveniente di un altro. Valuta bene le tue abitudini domestiche e studia la proposta che si adatta meglio al tuo stile di vita e ai tuoi consumi.

4. Attiva l’addebito diretto delle bollette sul conto corrente

Quasi tutti i gestori offrono degli sconti per chi attiva il pagamento della bolletta con addebito diretto sul conto corrente o sulla carta di credito e rinuncia all’invio della bolletta cartacea. Se sei alla ricerca di informazioni su come risparmiare in casa, richiedi subito di attivare queste opzioni.

Con l’addebito diretto, inoltre, eviti anche il sovraccosto della transazione in banca o all’ufficio postale, e non corri il rischio di pagare in ritardo le penali che scattano di conseguenza.

5. Attenzione a lavatrice e lavastoviglie

Informati su quando fare la lavatrice per risparmiare corrente: una casa efficiente sotto il profilo energetico infatti, abbassa notevolmente i costi delle bollette. Se stai per traslocare, controlla sempre la classe energetica del nuovo immobile attraverso la certificazione APE. Come per gli elettrodomestici, infatti, tutti i fabbricati hanno una valutazione dei consumi che va da G ad A4: più alto è il valore, maggiore è l’efficienza energetica.

In caso di lavori di ristrutturazione, o se stai progettando la tua nuova abitazione con l’architetto, investi qualche soldo in più in opere di coibentazione, infissi di qualità e magari una pannellatura solare. Avrai una drastica riduzione della spesa energetica che si trasformerà subito in un notevole risparmio in bolletta e aumenterai il comfort della tua nuova casa.

7. Occhio alla funzione stand-by

In ogni abitazione ci sono lucine che vediamo ogni giorno senza neanche farci più caso: la spia rossa del televisore spento, il timer del forno, il led della stampante mentre non è in funzione. Sono tutti piccoli sprechi inutili di energia che sommati insieme alla fine dell’anno generano un costo non trascurabile.

Per ridurre l’utilizzo di corrente elettrica elimina tutte queste voci superflue:

  • non limitarti a spegnere la tv, stacca anche la spina;
  • se hai un computer fisso, non lasciarlo in standby ma spegnilo;
  • rimuovi sempre il caricabatterie del cellulare dalla presa quando non lo usi.



Puoi eliminare gli sprechi con una multipresa con interruttore. Ti basterà premere un pulsante per interrompere il flusso di energia in tutti gli apparecchi collegati.

8. I vantaggi del riscaldamento autonomo

Migliorare l’efficientamento energetico della tua abitazione ti permette anche di spendere meno per l’uso del riscaldamento in inverno. Una casa ben coibentata evita la dispersione di calore e rimane calda più a lungo. Una situazione perfetta per gli immobili con impianti di riscaldamento autonomo.

Se non l’hai ancora fatto, installa un termostato o le valvole termostatiche sui singoli termosifoni per regolare la temperatura ottimale in ogni ambiente.

9. Aiutati con un misuratore di consumi

Su internet puoi procurarti facilmente e a basso costo (circa 20€) un dispositivo per misurare i consumi domestici. Basta inserirlo tra l’elettrodomestico che vuoi monitorare e la presa di corrente a cui è collegato per avere informazioni precise sulla quantità di energia elettrica utilizzata. Alcuni modelli più avanzati forniscono informazioni sui livelli di utilizzo elettrico degli apparecchi in standby.

10. Il risparmio comincia da te

Tutti i consigli che abbiamo visto finora sono molto utili per abbassare le bollette e aumentare il risparmio energetico in casa. Il principale alleato per ottimizzare i tuoi consumi, però, sei tu. Migliorare l’efficienza energetica della tua casa non ti permette solo di spendere di meno, ma aiuta anche il pianeta, perché così facendo ridurrai il numero di emissioni e contribuirai a far scendere il livello di inquinamento del pianeta. Sono tanti e semplici gli accorgimenti che puoi adottare fin da subito e a costo zero:

  • spegnere le luci quando lasciamo una stanza;
  • controllare di aver disattivato il condizionatore prima di uscire;
  • accendere lo scaldabagno elettrico solo quando ci serve davvero acqua calda;
  • usare il forno a microonde invece di quello tradizionale (quando è possibile);
  • impostare la lavatrice a basse temperature se non abbiamo bisogno di lavaggi particolarmente intensi;
  • azionare la lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico per ottimizzare il consumo elettrico;
  • chiudere bene casa prima di partire per le vacanze per eliminare spese inutili.

Basta fare un po’ di attenzione a piccoli gesti quotidiani come questi appena elencati per iniziare a risparmiare in casa sulla bolletta dell’energia e della luce. Con questa nostra guida ora sai da dove iniziare!

10 consigli e idee fai da te per arredare una casa piccola
Casavo

10 consigli e idee fai da te per arredare una casa piccola

Hai una casa piccola e hai voglia di cambiarne l'arredamento? Vieni a leggere i dieci consigli fai da te di Casavo!

10 consigli su come allestire una palestra in casa
Casavo

10 consigli su come allestire una palestra in casa

Voglia di allenarti in casa? Ecco 10 consigli pratici per allestire alla perfezione la tua palestra a domicilio sfruttando al meglio gli spazi.

10 consigli su come arredare casa con colori caldi
Casavo

10 consigli su come arredare casa con colori caldi

Vuoi dare un tocco di originalità alla tua casa? Ecco una guida con i nostri consigli per arredare casa con colori caldi e vivaci. Trova l'ispirazione online!

Ottieni una valutazione immediata online